Kosovo e Serbia: la guerra delle targhe

Kosovo bandiera
history 1 minuti di lettura

Già da giorni era salita la tensione al confine fra Kosovo e Serbia, dove i manifestanti serbi avevano bloccato i valichi di frontiera per protestare contro l’obbligo del cambio di targa serba con una kosovara provvisoria, al costo di 5 euro e valida due mesi. Dall’altro lato del confine le blindati kosovari pronti ad intervenire. Secondo il premier kosovaro Albin Kurti è una decisione analoga a quella presa dalla Serbia. Nella giornata di sabato la tensione è sfociata nell’assalto a due uffici del ministero dell’Interno nel nord del Kosovo a ridosso dei confini. Secondo quanto riportano le agenzie internazionali l’ufficio di registrazione delle auto nella città di Zubin Potok è stato dato alle fiamme e sono state lanciate due bombe a mano che fortunatamente non sono esplose.
Pur se non confermate ci sarebbero voci di movimenti di truppe della Serbia verso il confine.
Le posizioni di Kosovo e Serbia sono distanti e le loro relazioni molto tese.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article