La crisi finanziaria di dieci anni fa non ha insegnato nulla

finanza tasse utili
history 1 minuti di lettura

Il 15 settembre del 2008, Lehman Brothers, la terza banca per dimensioni negli Stati Uniti, portava i libri in tribunale. Iniziava ufficialmente un crisi che squassava più o meno tutto il mondo. La crisi finanziaria nata dalla diffusione senza sosta dei subprime si porterà dietro un numero elevatissimo di risparmiatori e quella economica inizio subito dopo milioni di disoccupati e sottooccupati. Una seconda Grande depressione.
Da allora, nonostante buona parte della verità sia venuta a galla, nulla è cambiato: i manager continuano a incassare cifre inusitate tra stipendi e premi, la speculazione finanziaria continua a fare il suo sporco lavoro senza nemmeno uno significativo straccio di tassazione, leggi che separino seriamente le banche commerciali da quelle d’affari non se ne vedono. Solo palliativi.
Adesso attendiamo la prossima crisi con annessi dolorosi eventi dalla quale la gente comune non è in grado di difendersi e pochi provano a farlo.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article