La legittima disobbedienza della Ong Open Arms

migranti
history 1 minuti di lettura

Il gip di Ragusa Giampaolo Giampiccolo nel decreto che dispone il dissequestro della nave dell’Ong Open Arms spiega il perché sia stato legittimo, in base allo stesso articolo 54 del codice penale, da parte dei soccorritori, la disobbedienza nei confronti delle richieste (e delle minacce) della guardia libica.
Allo stato degli atti manca la prova anche della sussistenza di place of safety in territorio libico in gradi di accogliere i migranti soccorsi nelle acque Sar di competenza, nel rispetto dei loro diritti fondamentali. In mancanza di tale prova, e quindi della evitabilità del pericolo di un grave danno alla persona, danno che non può ritenersi puramente ipotetico e non attuale, la scriminante dello stato di necessità rimane in piede”. Quanto scritto fa luce su molte delle accuse di questi mesi nei confronti delle Ong.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article