La maggioranza giallo-rossa, la piattaforma Rousseau e Raggi

history 1 minuti di lettura

Da un punto di vista delle relazioni interne alla maggioranza giallo-rossa ha ragione Zingaretti quando parla di «evoluzione della situazione politica». Appunto della situazione politica e non della politica. Il Movimento 5 Stelle, attraverso la votazione sulla piattaforma Rousseau, ha aggiornato due capisaldi dei suoi mantra: nelle amministrazioni locali ci si potrà ricandidare e non ci sarà il veto per gli accordi con i partiti tradizionali. In questa maniera la richiesta della sindaca di Roma Raggi viene esaudita e si consolida la sua ricandidatura dopo che la sua Giunta aveva votato le due delibere propedeutiche all’approvazione del provvedimento finale per la costruzione del nuovo stadio. La sua ricandidatura in solitaria è in contraddizione con il secondo punto smarcato su Rousseau. Questioni di potere. Il governo giallo-rosso si dà qualche elemento di serenità nei suoi movimenti.
Per il resto nessun cambio sostanziale rispetto alle vecchie politiche.

 

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article