La pandemia aumenta la ricchezza di pochi

history 1 minuti di lettura

La ricchezza di pochi aumenta nonostante la pandemia. Non c’è un dibattito serio e diffuso sul senso economico ed etico della ricchezza che ponga fine ad un sistema iniquo. Durante la crisi da Covid-19 i ricchi, in molte parti del mondo, hanno continuato ad arricchirsi mentre decine di milioni di persone hanno già perso il lavoro. Ci sono nel mondo 900 milioni di persone che vivono in povertà estrema cioè con meno di 1,90 dollari dal giorno.
Come riporta la Gabanelli sul Corriere, la ricchezza dei vari Jeff Bezos (Amazon), da marzo a ottobre, è aumentata del 69,9%, ad Elon Musk (Tesla) del 273,8%, a Mark Zuckerberg (Facebook) del 78,6%, a Eric Yuan (Zoom) del 349%, a Qin Yinglin (allevatore di maiali) che grazie alla peste suina ha moltiplicato per sei in un anno la ricchezza, Ma Huateng (WeChat) l’ha vista crescere di quasi il 62%. Anche in Italia i miliardari sono aumentati. Non c’è nemmeno un dibattito serio sui sistemi fiscali che consentono facilmente elusione e ingegneria fiscale per non pagare tasse. Un esempio ce l’’ha dato il New York Times: Donald Trump.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: