La piaga del capolarato

capolarato braccianti
history 1 minuti di lettura

In agricoltura, lavoro irregolare e capolarato sono un affare di 4,8 miliardi di euro, con un’evasione dei contributi che viene ipotizzata in 1,8 miliardi di euro. Questo e molto altro racconta il quarto rapporto Agromafie e Caporalato-Osservatorio Placido Rizzotto Flai Cgil, pubblicato in anteprima su Repubblica.
Sono quasi il 28% i braccianti agricoli stranieri registrati ai quali si aggiungono, secondo le stime, altri 220 mila totalmente al nero. La pacchia, come ha urlato ai quattro venti qualcuno, è per una cifra tra i 20 e i 30 euro al giorno, per 8-12 ore di lavoro; un salario meno della metà di quello previsto. E per le donne è ancora inferiore.
Devono pagare il panino, l’acqua, il trasporto per arrivare al campo al caporale al quale si è rivolto l’azienda per reclutarli.
Ricattati e tenuti di fatto in schiavitù perché rischiano la fame o il ritorno nei paesi tra dolori e miserie.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: