La signora del basket: Caitlin Clark. Un successo oltre il parquet

basket, canestro

Quel che sta accadendo a è stato solo riservato ai più grandi, anzi ai grandissimi. Poi le analogie sono innumerevoli ma si tratta anche di aspetti che superano quanto già espresso come i termini nuovi coniati per lei “Clarkeconomy”, per indicare un modo che non è più solo sportivo di classificare il fenomeno. Percorso analogo ai predestinati quello di Caitlin Clark, già visto ad esempio con altro grande atleta, cestisticamente parlando e pure di origini straniere, se ci si riferisce agli USA, come il nostro . Anche lui proveniente da famiglia di atleti che si è nutrita di sport e pallacanestro in particolare, ma dai risvolti che giungono dal mondo sportivo femminile, cui appartiene Caitlin, non paragonabili. Sono della guardia Clark tutti i record sportivi, punti, triple segnate, assist ma non è questo quello che impressiona quanto l'impatto mass mediatico che induce la sua presenza in campo, pur non avendo ancora vinto un campionato universitario. Anche le squadre avversarie, in previsione degli incassi di quando incontreranno la sua squadra, gongolano, mentre gli accessi televisivi quando vengono trasmesse le sue partite aumentano anche del 60%. Impressionanti i numeri sulle sponsorizzazioni: la ragazza incassa 3 milioni di euro per indossare cuffie musicali, calzature e per promuovere bibite idratanti ed energetiche. Le aziende se la contendono per pubblicizzare i loro marchi certi di ritorni che in USA significano cifre che si leggono con difficoltà altrove.
Il giornalismo sportivo si adegua con complimenti che travalicano l'immaginario, tipo «come Steph Curry»; «questa Kobe Bryant con coda di cavallo» mentre i suoi interventi fuori dal parquet sono improntati ad ottenere condivisioni per buone intenzioni che possono apparire studiate per quanto perfette e coinvolgenti nei buoni propositi.

La storia di Caitlin Clark inizia presto per il basket, a 5 anni a Des Moines, capitale dello Iowa, dove non ci sono squadre femminili adeguate al precoce talento della bimba. Per questo il padre atleta, come anche i fratelli di Caitlin, è costretto ad iscriverla ai campionati maschili tra le derisioni competitive degli altri genitori di maschietti. Questo però non fece altro che rendere ancora più resistente alla competizione la proprietaria della coda di cavallo divenuta ossessione cestistica per avversari e spettatori, malgrado lei si sottraesse alle rincorse di telecamere ed interviste compiacenti. Presto la sua predilezione per il canestro la porta a far incrementare la partecipazione di spettatori sempre più compiacenti e desiderosi di accaparrarsi i biglietti per le sue partite. Si narra che alcuni biglietti per le gare cui partecipava siano stati venduti fino a 3.000 dollari ed anche le vendite per gli abbonamenti per le stagioni cestistiche delle squadre WNBA – versione al femminile della NBA – hanno subito impennate significative tanto da portare a paragonare il suo impatto su quel mondo pari a quello ottenuto nel passato da Michael Jordan.
Ma non è solo questo il paragone sul quale riflettere e che, se confermato come trend, nel futuro comporterà nuove importanti e significative influenze sulla vita di tutti i giorni. La sua popolarità è paragonabile a quella che nel mondo canoro viene attribuita a Taylor Swift, motivo per il quale non è difficile ipotizzare quale tipo di influenze potrà avere sul popolo americano, ma non solo. La stampa inoltre riporta di significative iniziative messe in campo nel tentativo di sfruttare politicamente queste influenze a favore dei candidati per la corsa alla Casa Bianca. Ne avrebbero tentato di accaparrarsi un indirizzo nelle campagne elettorali, a botta di triple verso i canestri, sia Joe Biden per i democratici sia Nikki Haley e Ron De Santis per escludere Donald Trump nelle primarie dei repubblicani. Vedremo nel futuro se l'influenza della Clark, con lo scatenare le sue clarkies, le sue tifose, accompagnerà i sostegni di Taylor Swift alle cause della politica ed alle decisioni in tema di aborto. Sembra che questi argomenti saranno quelli sui quali si giocheranno importanti influenze sul prossimo voto per la Casa Bianca.

Relativamente agli aspetti prettamente cestistici del fenomeno popolare, Caitlin Clark, la si deve considerare una ventiduenne playmaker- guardia di 183 cm, dotata di grande versatilità nel giocare in ogni posizione d'attacco, cosa questa riconosciuta da molti analisti sportivi e suffragata da numeri inoppugnabili. Nel dicembre 2023 aveva già 3.000 punti segnati nella prima divisione che si sono avvicinati ai 4.000 nell'anno successivo, è stata la prima universitaria ad essere invitata nel camp di addestramento per le Olimpiadi del 2024. Le stime attuali la accreditano come prima scelta nel draft WNBA del 2024 mentre si sommano gli elogi degli specialisti della pallacanestro che sottolineano le sue caratteristiche ed i suoi numeri visto che ha di fatto ormai abbattuto ogni record sulle statistiche ed è apprezzata dai tecnici in ogni fondamentale della disciplina. Bella da vedere giocare dal vivo ma anche in tv dove vengono polverizzati dalle partite in cui gioca i record di visualizzazioni di gare sia maschili che femminili. Molto apprezzate le sue realizzazioni dalla lunga distanza come tutto il resto sul parquet.
Sono state finanche rispolverate le sue origini siciliane per parte di madre, Anne Nizzi, e con esse la divulgazione di aneddoti circa le preparazioni di cannoli  da parte di Catlin per tutta la squadra. Altra parte della storia riguarda la sua sottolineata appartenenza alla Chiesa Cattolica, come la sua famiglia, per aver frequentato la chiesa di San Francesco di Assisi con le elementari ed il liceo ad esse collegate cosa che a detta dell'atleta è risultato molto utile per aver consentito di vivere il suo percorso di fede con quotidianità. Il successo ottenuto l'ha resa un riferimento anche per questo, cosa molto apprezzata dal personale ecclesiastico che la indica come modello per le attività extrasportive. Lei stessa con la famiglia ha parlato di centralità della fede ed anche della sua predilezione per regalare, attraverso le imprese sportive, un sorriso e gioia ad altre persone.
Emidio Maria Di Loreto

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article