La tolleranza di Trump e dei sauditi

bandiera USA
history 1 minuti di lettura

Trump il 4 maggio scorso aveva spiegato di voler avviare una nuova fase nelle relazioni con “i nostri alleati musulmani, per combattere estremismo, terrorismo e violenza”. Anche il Consigliere Nazionale per la Sicurezza H.R. McMaster aveva annunciato che è intenzione della leadership americana di “unire i popoli di tutte le fedi attorno a una comune visione di pace, progresso e prosperità, portando un messaggio di tolleranza a miliardi di persone”.
Ma la prima visita è stata in Arabia Saudita, una nazione dove la legge è quella della religione, in spregio ai diritti umani e alla tolleranza. E per anni hanno fatto affluire risorse finanziarie, e non solo, ai movimenti terroristici.
Tenere sotto scacco il Medio Oriente e assicurarsi i petrodollari in cambio di armi, questa è la sostanza nelle relazioni.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article