Lakota Sioux e ambientalisti: una chance per fermare l’oleodotto

history 1 minuti di lettura

Il DAPL (Dakota Access Pipeline) è un oleodotto che attraversa quattro stati, tra cui il North Dakota, con tratti sotto alcuni fiumi. La minaccia all’ambiente e alla salute delle persone è seria e così i Lakota Sioux, e non solo loro, di Standing Rock, una cittadina dove passerà il «serpente nero», continua la loro opposizione anche dopo che Trump con il suo ordine esecutivo ha autorizzato il completamento dei lavori. Dopo mesi di repressione arriva una buona notizia: un giudice federale ha ordinato alla corte degli ingegneri dell’esercito di riconsiderare l’analisi ambientale del DAPL e ciò potrebbe far fermare le attività.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: