Le sorelle Macaluso di Emma Dante

history 3 minuti di lettura

Emma Dante, siciliana, è autrice e regista di quello che è diventato un film dopo essere stato una pièce teatrale di successo per la quale ha ricevuto il premio Ubu per il miglior spettacolo e la miglior regia.
In concorso alla 77. Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia è nelle sale da oggi.

Storia familiare tutta al femminile che gira attorno ad una casa popolare che invecchia con le sue abitanti: le cinque sorelle Macaluso, un “piccole donne” di periferia palermitana con caratteri e personalità unici e definiti che si armonizzano e si scontrano nelle tre fasi della vita come accade abitualmente nel rapporto tra sorelle.
Le sorelle costituiscono una famiglia chiusa che basta a sé stessa, coprotagoniste del loro mondo nelle tre fasi della loro vita attraversano non indenni la gioventù, l’età adulta, la maturità.

I sogni delle giovani donne spezzati da una immane e comune tragedia che si abbatte sul piccolo gruppo proprio in quella che “poteva essere una giornata bellissima”, una tragedia che nessuna di loro riuscirà a dimenticare, ma che ognuna conserverà nel suo “hortus conclusus” una scomparsa che sarà tenera compagnia, lo spirito guida costituito dalla più giovane di loro che rimarrà come nume tutelare della casa anche quando gli anni, il tempo, la malattia faranno il loro corso.

Delle Macaluso sappiano che si guadagnano da vivere ospitando sul tetto della loro casa una numerosa piccionaia con la quale riforniscono le cerimonie religiose, i piccioni come le sorelle sono legati alla casa e al loro gruppo al quale sempre fanno ritorno in un volo di gruppo prevedibile e poetico al tempo stesso.

Simona Malato in Le sorelle Macaluso di Emma Dante

Tra le dodici attrici che si avvicendano per interpretare le cinque sorelle non possiamo che tributare una menzione d’onore a Simona Malato che nella parte di Maria adulta riesce a trasmettere l’intensità e sofferenza di una vita che lei sa giunta al capolinea, conservando la leggerezza interiore di una ragazza che aspirava a diventare una ballerina che è costretta ad abitare un corpo sofferente.

Serena Barone in Le sorelle Macaluso di Emma Dante

Convincente ed intensa anche l’interpretazione di Serena Barone nella parte della sorella più sensibile e diversa, tanto fragile mentalmente da diventare un peso nel corso degli anni per la sorella Pinuccia (Donatella Finocchiaro) che dovrà occuparsene restando ad abitare nella vecchia casa.

Personaggi di donne siciliane interpretate da attrici siciliane che recitano in presa diretta, portatrici di una bellezza che non è mai stereotipata e artefatta.
Le donne si mostrano per quello che sono, senza infrastrutture, proprio perché tra sorelle si conoscono molto bene e attraversano la vita unite da un forte amore correlato da tutte le emozioni che le loro vite fatte di sogni infranti, rimpianti, recriminazioni si portano dietro.

Una famiglia in movimento che entra ed esce dal buio”, Emma Dante.
Adelaide Cacace

Le sorelle Macaluso
Lingua originale – italiano
Paese di produzione – Italia
Anno 2020
Durata – 94 min
Genere – drammatico

Regia Emma Dante
Soggetto dalla pièce teatrale di Emma Dante
Sceneggiatura Emma Dante, Elena Stancanelli, Giorgio Vasta
Produttore Marica Stocchi
Casa di produzione Rosamont, Minimum Fax Media, Rai Cinema
Distribuzione in italiano Teodora Film
Fotografia Gherardo Gossi
Montaggio Benni Atria
Scenografia Emita Frigato
Costumi Vanessa Sannino
Trucco Valentina Iannuccilli
Attrici
Viola Pusatieri, Eleonora De Luca, Simona Malato, Susanna Piraino, Serena Barone, Maria Rosaria Alati,
Anita Pomario, Donatella Finocchiaro, Ileana Rigano, Alissa Maria Orlando, Laura Giordani

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: