L’Italia non firma il Trattato sulle armi nucleari

Italia Roma Quirinale
history 1 minuti di lettura

L’ONU ha adottato il Trattato sulle armi nucleari che ne vieta l’uso. Sono solo 122 i Paesi che l’hanno firmato, mentre USA, Russia e Cina e i detentori di queste armi sono i principali detrattori. Le nazioni firmatarie  non dovranno produrre, possedere, usare o minacciare di usare armi nucleari e, inoltre, si impegnano a non riceverle e trasferirle. Così sembrerebbe un «uno strumento giuridicamente vincolante per la proibizione delle armi nucleari, che porti verso la loro totale eliminazione», ma di fatto chiunque e in qualunque momento può fare marcai indietro. Nonostante ciò molti paesi Italia inclusa non l’hanno adottato. La corsa agli armamenti nucleari ha ripreso ritmi forsennati e sul nostro paese continuano a stazionare armi nucleari violando il Trattato di non-proliferazione (Tnp) che l’Italia aveva ratificato nel 1975. E dal 2020 è atteso lo schieramento della B61-12, un nuovo ordigno made in USA da first strike nucleare.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article