MaineLY Baroque: il barocco Italiano in Nord America

palco e spartiti di un concerto di musica classica e jazz.
history 3 minuti di lettura

La musica italiana strumentale del XVII secolo prende il volo e si dirige verso la East Coast Nordamericana. I pionieri Luca Alfonso Rizzello, violinista barocco, e Gilberto Scordari, organista, membri dell’Ensemble Prothimia (www.prothimia.com) salperanno ad Ottobre guidati da Rose Barrett, violinista americana con una lunga esperienza in Europa, e saranno ricevuti da Anatole Wieck, violinista, e da Dan Barrett, trombonista, professori dell’Università del Maine.

Ensemble Prothimia

Insieme offriranno un workshop intensivo sulla Performance Practice del Seicento Strumentale Italiano agli studenti della stessa Università. Al termine delle giornate di lavoro i  partecipanti si esibiranno in occasione di tre concerti dedicati alla musica di Giovanni Gabrieli, Salomone Rossi, Antonio Bertali ed altri contemporanei. L’obiettivo è quello di iniziare i giovani musicisti statunitensi al repertorio antico sotto la guida di esperti italiani del settore. Gli studenti più interessati saranno inoltre invitati ad esibirsi nelle future edizioni dei Festival Pugliesi Antiqua Manent (www.antiquamanent.com) e Mareterra (www.mareterrafestival.com).

Trattandosi di un progetto sperimentale alla sua prima realizzazione, i tre musicisti specializzati provenienti dall’Europa svolgeranno il lavoro di preparazione a titolo gratuito e senza il sostegno di fondi pubblici o universitari. Per questo motivo è stata intrapresa un’iniziativa di crowdfunding (www.gofund.me/MainelyBaroque), con lo specifico obiettivo di coprire le sole di spese di viaggio verso gli Stati Uniti. Grazie alle offerte sarà garantita agli studenti del Maine la presenza dei musicisti tutor, insieme al loro bagaglio di conoscenza sul repertorio antico e sulla prassi esecutiva.
L’entusiasmo degli studenti, il loro desiderio di avvicinarsi al Seicento musicale italiano e la passione dei professori Barrett e Wieck hanno bisogno del sostegno di tutte le persone appassionate di musica e di arte, e che credano nello scambio culturale come risorsa di crescita. I concerti conclusivi nel Maine, ed ancora la futura partecipazione degli studenti Americani in Italia, saranno la conferma che la collaborazione internazionale è lo strumento migliore per l’arricchimento culturale di tutti.

Ensemble Prothimia

Il progetto MaineLY Baroque partirà il 26 ottobre 2015 ad Orono, e comprenderà un concerto di metà percorso il 29 Novembre e due concerti conclusivi il 31 Ottobre ed il 1° Novembre. Nel primo concerto i tutor Europei affiancheranno gli studenti in un progetto orchestrale del dipartimento musicale dell’Università, mentre nei concerti conclusivi gli studenti si esibiranno eseguendo il repertorio preparato durante la settimana: brani strumentali con violini e tromboni secondo la tradizione della musica da chiesa del Seicento di area Veneziana, con il basso continuo eseguito all’organo.

L’approccio alle fonti antiche, la letteratura trattatistica, l’estetica e la pratica, includendo l’emissione dei suoni, la pronuncia, l’articolazione e i vari aspetti interpretativi e filologici, saranno oggetto del seminario, in cui si prediligerà la lettura critica delle informazioni storiche. L’importanza del progetto risiede anche nel fatto che il repertorio del ‘600 è poco eseguito e che, vista la sua indiscutibile bellezza, necessita di essere veicolato specialmente attraverso le generazioni dei futuri musicisti professionisti. Riuscire a coinvolgere i musicisti americani nei prossimi progetti pugliesi di Barrett, Scordari e Rizzello, sarà infine il coronamento ultimo dell’intera operazione culturale.

Per informazioni e donazioni: www.gofund.me/MainelyBaroque.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article