Matteo Salvini: è la volta dello scontro con l’ONU

history 1 minuti di lettura

L’Austria e l’Italia sotto i riflettori dell’ONU per «il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom», secondo quanto dichiarato da Michelle Bachelet, Alto commissario Onu per i diritti umani. La Bachelet ha invitato l’Europa ad «intraprendere operazioni di ricerca e soccorso umanitario per le persone che attraversano il Mediterraneo».
La risposta del ministro dell’Interno Salvini non si è fatta attendere da «non accettiamo lezioni da nessuno», all’accusa di un’Istituzione «inutilmente costosa», fino al ricatto, in pieno stile Trump, di rivedere gli aiuti che servirebbero «per finanziare sprechi, mangerie, ruberie per un organismo che vorrebbe venire a dare lezioni agli italiani e poi ha paesi che praticano tortura e pena di morte».
Il solito fritto misto argomentativo e di celodurismo che non può nascondere un allargarsi di situazioni e violenze razziste in Italia.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article