Medio Oriente: il conflitto si estende

Medio Oriente

Il conflitto in continua ad allargarsi. La risposta dopo l'uccisione di tre soldati – in Giordania – a causa di un attacco con droni da parte di milizie vicine all'Iran, è arrivata. Prima bombardando – lo scorso venerdì – obiettivi in Iraq e Siria collegate alle Guardie rivoluzionarie iraniane e alle milizie sostenute dalle Guardie e poi colpendo – insieme alla Gran Bretagna – obiettivi nello Yemen. Jake Sullivan, consigliere per la Sicurezza nazionale USA ha detto che hanno intenzione di «intraprendere ulteriori attacchi e ulteriori azioni per continuare a inviare un chiaro messaggio». A Washington e a Teheran si continua a sostenere che non si vuole allargare il conflitto in Medio Oriente ma per ora parlano le armi. Gli Houthi hanno lanciato decine di attacchi per colpire navi commerciali collegate a Israele, ma anche navi da guerra militari USA e britanniche, con lo scopo di mettere fine alla guerra contro Gaza e per consentire l'arrivo di aiuti umanitari. Nel frattempo è stata concordata l'Operazione Aspides dell'UE nel Mar Rosso per la quale l'Italia ha il comando tattico.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article