Migranti: continua la carneficina nel Mediterraneo

history 0 minuti di lettura

La carneficina continua. L’Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi) ha pubblicato un report che evidenzia come negli ultimi quattro mesi sono stati 970 i migranti morti o dispersi nel Mediterraneo centrale. La mortalità in questo periodo è stata del 6,8% mentre nel 2014-2017 il tasso era stato del 2,1%.
A settembre è stato registrato quasi il 20% di mortalità, cioè un migrante partito su cinque è morto o scomparso.
Il soccorso in pratica è diventato reato, sono scomparse le navi delle ONG che salvavano vite umane e il soccorso è affidato alla Guardia costiera libica.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article