Myanmar: altri morti sotto i colpi delle forze di sicurezza

Myanmar manifestanti
history 1 minuti di lettura

In più di una città del Myanmar oggi, riportano le agenzie, ci sarebbero altri dodici morti uccisi dalle forse di sicurezza. Si riferisce che tra questi ci sarebbe anche un ragazzo di tredici anni. Le proteste proseguono e la giunta non mostra segni di ripensamento nonostante le richieste che arrivano dalle capitali estere. Ieri il presidente USA insieme ai leader di Australia, Giappone e India si sono riuniti virtualmente e hanno chiesto il ripristino della democrazia nel paese. Nonostante dalla Russia arrivi la notizia di una valutazione sull’opportunità di sospendere la cooperazione militare, al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non si arriverà probabilmente ad una forte dichiarazione contro la giunta vista la solidità dei rapporti con la Cina e la Russia stessa.
Nel frattempo il Comitato che rappresenta l’Assemblea legislativa ha nominato Mahn Win Khaing Than come vice presidente ad interim del paese. L’obiettivo è quello del riconoscimento come governo legittimo del Myanmar.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article