Nobel 2016 per l’economia agli studi sulle insidie nei contratti

diseguaglianze povertà roma
history 1 minuti di lettura

Il premio Nobel 2016 per l’economia è andato a Oliver Hart e Bengt Holmstrom. I due economisti si occupano di diseguaglianze e di garanzie per i più deboli e disagiati, nel  filone che ha portato a premiare Jean Tirole nel 2014 e Angus Deaton nel 2015. Hart e Holmston sono stati scelti per il loro contributo alla “Teoria dei Contratti”, che ha lo scopo di tutelare il consumatore dalle insidie nascoste nei contratti che ormai incontriamo in molte circostanze, pensiamo alle utenze, alle svariate forme dei contratti di lavoro, agli acquisti di beni e servizi in genere. Ma si sono occupati anche di altri argomenti che accentuano i  problemi per i più disagiati. La trasparenza informativa, le privatizzazioni di società pubbliche o le retribuzioni dei top manager che è sempre meglio non premiare per i risultati a breve per non creare ulteriore disagio sociale.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article