Non avranno (ri)Morsi

Egitto bandiera
history 1 minuti di lettura

Mohamed Morsi, 67 anni, è morto improvvisamente in tribunale, in conseguenze di un malore, durante il processo che lo vedeva imputato per spionaggio. Solo una delle diverse accuse a carico dell’ex presidente dell’Egitto, esponente dei “Fratelli Musulmani” e deposto nel 2013 con il colpo di Stato del generale Al Sisi, all’epoca ministro della Difesa. Oggi dobbiamo credere alla versione ufficiale della morte per cause naturali, tuttavia la scomparsa di Morsi si porta dietro enormi ombre di segreti, complotti, depistaggi, non ultimo quelli su Giulio Regeni, allargatesi sempre più all’ombra delle piramidi e proprio a partire della sua destituzione manu militari. Ancora oggi il precario equilibrio del grande Paese Africano risente dell’instabilità e del terrore che, del resto, è funzionale a quella casta militare da sempre al potere. Unica eccezione fu proprio il breve periodo di Mohamed Morsi.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article