Notre-Dame. Lo scempio fumoso del nostro tempo

history 1 minuti di lettura

Da secoli eretta su un margine di terra in mezzo alla Senna, una rivoluzione, le barricate della Comune, due guerre mondiali e l’occupazione nazista, i gilet gialli… Niente di tutto questo aveva scalfito l’imponenza di Notre-Dame de Paris. Nell’immaginario, così come nel reale architettonico, non esiste nulla di così proverbialmente resistente e imperituro come il Gotico. E il simbolo per eccellenza è questa cattedrale. Arte, letteratura, teatro, scene di vita, forse anche più della religione, della liturgia cristiana, appartengono così intensamente al perimetro murario di questo tempio dell’Umanità. Il marchio non dell’Occidente, ma uno dei segni indispensabili della cultura del Mondo intero. Eppure, anche di fronte a tanta immensa, autorevole forza scenica, l’uomo è riuscito nell’intento di distruggere. E lo ha fatto con una delle sue principali alleate di questo tempo: l’incuria, figlia della superficialità.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: