Nuova Via della Seta: l’assenza di una strategia italiana ed europea

history 1 minuti di lettura

Il memorandum d’intesa tra Italia e Cina sulla nuova via della seta che dovrebbe essere firmato durante la visita di Xi Jinping sta ulteriormente agitando le acque della politica italiana. A parte le ipocrisie di molti che per anni hanno sollecitato una maggiore presenza sul mercato cinese per recuperare posizioni, va detto che si tratta di un addendum e non un trattato e che i temi della sicurezza nazionale collegati per esempio alle reti di telecomunicazione avanzate sono esclusi. Il problema vero è che tipo di sviluppo vogliamo noi e l’Europa. Quest’ultima continua a non avere una posizione che rappresenti tutti e che sia in grado di relazionarsi non solo con la Cina ma anche con gli Stati Uniti che non sono meno voraci e che, anche loro, guardano ai propri interessi. 

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article