Nuovo confinamento: la leadership politica tra retorica e scaricabarile

coronavirus covid-19 pandemia ricerca
history 1 minuti di lettura

All’approssimarsi di nuove decisioni sul confinamento o lockdown, si evidenziano i limiti di una classe dirigente. Da una parte, pur sapendo che dall’autunno il contagio avrebbe potuto riesplodere, non si sono avviate le contromisure necessarie. Della classe dirigente è l’opposizione che governa in molte regioni e che non fa altro che argomentare, si fa per dire, con una retorica continua e spesso becera.
Prima delle ultime decisioni del Governo giallo-rosso, dovute all’ingovernabilità dei contagi, continuano le dispute all’interno dell’esecutivo stesso tra Pd e M5S. E soprattutto è iniziata una cinica battaglia tra il Governo e gli enti locali, in particolare alcune Regioni e Sindaci con l’obiettivo di scaricarsi a vicenda le responsabilità. A che ora si chiude? Confinamento parziale o totale? Chi e come si decideranno le cosiddette zone rosse. Che tristezza.
Senza dimenticare che negli ultimi mesi anche gli
italiani avrebbero potuto fare di meglio. 

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article