Olanda. Crisi politica: il Primo ministro Rutte si dimette

Olanda L'Aja
history 1 minuti di lettura

Dopo Estonia e Italia anche l’Olanda è in crisi dopo l’annuncio delle dimissioni del Primo ministro Mark Rutte. La crisi politica è stata la conseguenza di uno scandalo dovuto ad una pessima gestione dei sussidi alle famiglie per la crescita dei figli. Un rapporto parlamentare attesta la durezza con cui circa 20.000 famiglie sono state trattate, dal 2012, nel richiedere la restituzione dei sussidi ricevuti accusandoli ingiustamente di frode. Circa la metà di queste famiglie avevano la doppia cittadinanza. Il Governo ha chiesto scusa e ha stanziato mezzo miliardi di euro per far fronte all’errore.
Rutte ha dichiarato che sono state “criminalizzate persone innocenti“. Per lo stesso motivo giovedì l’ex-ministro laburista per gli Affari sociali e vice primo-ministro di Rutte dal 2012 al 2017 si era dimesso da capo del partito.
In Olanda si vota a Marzo e Rutte (primo ministro dal 2010) guiderà la sua formazione di centro-destra, il Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article