Open Arms: la tragedia continua in attesa degli spagnoli

Cristoph-Büchel-barcone-migranti
history 1 minuti di lettura

Al diciannovesimo giorno di insopportabile e ingiustificabile prigione, a meno di un chilometro da Lampedusa, degli uomini della Open Arms, alcuni migranti si sono buttati a mare per tentare di liberarsi e raggiungere terra. Ieri sera sono state evacuate otto persone e un accompagnatore.
Niente che possa essere compreso nei comportamenti dello stato italiano ed in particolare del Ministro (ancora per poco) degli Interni e dell’Europa tutta che non ha avuto nessuna intenzione, in questi anni, di attuare provvedimenti per gestire al meglio le migrazioni. Mentre il procuratore capo di Agrigento sta arrivando sulla Open Arms con due medici con l’intento di capire direttamente la situazione, è arrivata la notizia che il governo spagnolo invierebbe una nave militare per recuperare i migranti con destinazione Maiorca. Ci vorranno tre giorni per raggiungere Lampedusa.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article