Petroliera sequestrata dai Guardiani della Rivoluzione

history 1 minuti di lettura

Dopo il sequestro, il 4 luglio scorso, della petroliera carica di greggio iraniano bloccata al largo di Gibilterra con l’accusa di trasportare petrolio per la Siria in violazione all’embargo ONU, ieri una petroliera della società armatrice svedese Stena Bulk battente bandiera britannica è stata dirottata dai Guardiani della Rivoluzione iraniani nello Stretto di Hormuz e portata nel porto di Bandar Abbas. Sequestro inaccettabile in violazione del diritto internazionale per i britannici, operazione dovuta ad un incidente con un peschereccio per gli iraniani.
Nel frattempo l’Arabia Saudita, per voce del ministero della Difesa, ha annunciato di ospitare militari americani «per aumentare il livello di cooperazione, per difendere la sicurezza e la stabilità della regione e per garantire la pace».
Varrebbe la pena ricordare come e da dove è cominciata questa escalation.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: