Povertà, un dramma che non si vuole affrontare

povertà

17 ottobre: . La povertà e le disuguaglianze stanno diventando una condizione “normale” in e in Europa.
Nel 2015, l'Istat ha stimato che le famiglie italiane, in condizione di , erano 1.582.000 per un totale di 4.598.000 individui: il massimo dal 2005. Con buona pace dei finti provvedimenti di questo e altri governi.
Nel 2015 l'incidenza della povertà assoluta è cresciuta passando dal 7,3% nel 2013, al 6,8% del 2014 al 7,6% della popolazione nel 2015.
Una famiglia composta da 4 persone in un comune tra 50 e 250mila del Nord con un introito inferiore a 1.500 euro è in povertà assoluta.
La povertà non è solo una privazione di beni essenziali, ma rende la persona debole e attaccabile anche dalle istituzioni. È una condizione di dolore per l'annullamento che spesso si verifica dei rapporti con la propria comunità.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article