Prima gli sfruttati, contro razzismo e diritti negati

migranti
history 1 minuti di lettura

L’assassinio di Soumaila Sacko, bracciante maliano e sindacalista Usb, nella piana di Gioia Tauro si è innestato su una lunga e sempre più alta scia di ignobili e vigliacchi atti razzisti in un clima sempre torbido al quale buona parte della politica ha dato sostegno e lo ha fomentato.
In ricordo di Soumaila Sacko, contro il razzismo e anche contro lo sfruttamento a Roma si svolge la manifestazione dal titolo «Prima gli sfruttati», in opposizione a quel «prima gli italiani» che scimmiotta il programma razzista e fascistoide di Trump. È la prima manifestazione, promossa da Usb, con migranti sfruttati provenienti da molte zone d’Italia compreso il foggiano dove i ghetti sono la norma, che si oppone al nuovo Governo sia sul fronte del razzismo che su quello delle diritti negati  e delle condizioni socio economiche dei lavoratori.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: