Regno Unito: Johnson tra variante Covid-19, confini chiusi e Brexit

Regno Unito Londra
history 1 minuti di lettura

Il Regno Unito è sotto pressione più che mai. E non tutto è colpa del coronavirus. Il premier Boris Johnson e buona parte dei Conservatori hanno grosse responsabilità nella gestione della cosa pubblica.
Londra è sempre più isolata causa la variante Covid ha spinto molti paesi a chiudere i confini. Lunghe code di Tir si sono formate in Francia in attesa che possano attraversare la frontiera. La Francia e il Regno Unito hanno avviato negoziati sulla riapertura del confine e sui test per i camionisti. Nonostante le rassicurazioni del governo si fanno scorte di alimenti. Qualche giorno fa, in maniera repentina, Johnson aveva proclamato un nuovo lockdown per Londra e il sudest mentre fervevano i preparativi per le le festività. In tanti hanno affollato stazioni prima che ci fosse la chiusura totale. Nel mentre Boris Johnson non ascolta le voci, anche all’interno del suo partito, per procrastinare le negoziazioni sulla Brexit. E poi ci sono le voci di chi afferma che Johnson sapesse della variante Covid da settembre.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: