Condividi

I canoni del rock si dilatano, si perdono insieme ai modelli standard della canzone, si orientano verso altre sonorità ma qui tutto ritrova una sua ragione compositiva nel testo che ci conduce nella letteratura, nel cinema, o nella radio e non solo per la presenza vocale, nel primo e nell’ultimo brano degli undici di Voices, di Roberto Pedicini, mitica voce di Jack Folla e di molti attori e quella di Carmelo Bene nel finale del brano inondato di elettronica, Le Metamorfosi.

rodolfo montuoro

In effetti la voce, per Rodolfo Montuoro, è un elemento fondante, lo strumento migliore per comunicare grazie al fatto che ci concede una  straordinaria libertà espressiva che, anche per il suo modulare, potrebbe incantare l’ascoltatore.
Fin dal suo esordio discografico avvenuto nel 2005 con A_vision (Auditorium) e a sette anni da Nacht l’artista continua a creare progetti intricanti e che si lasciano ascoltare per le ambientazioni che disegnano intorno al rock e per le suggestioni che innescano nel pensiero.

Nella ballata in stile irlandese ci fa immaginare un essere altro, non un umano, uno Zelig
sono stato un albero quando impazziva la primavera
sono stato un parallelo
sono stato un meridiano la linea della vita sul palmo della mano
sono anche il vento che spacca i pensieri

coperditna album Voices di Rodolfo MontuoroLa bellissima e ottimamente arrangiata Africa, melodia sinuosa e dolente per lontani echi desertici e arpeggi suonati in luoghi nascosti tra mura. Una canzone che ci ricorda delle tragedie che conosciamo bene e a cui assistiamo, frequentemente senza reazioni e complici, ai nostri giorni: il rifiuto dell’altro, dentro e fuori i nostri confini, dentro e fuori le nostre mura.
mondo piccolo che trema e degenera
non dire niente / guardati / non sono come vuoi tu
non dire niente e uccidimi
e io sono come sei tu

Noop è un altro esempio di linguaggio musicale fuori dagli schemi e al tempo stesso ben intrecciato alle sue liriche. Il suo incedere spesso mutevole, l’uso di strumenti musicali diversissimi, voci in lontananza, ci accompagnano nella riflessione sul senso dei dialoghi tra uomini spesso sopraffatti da elementi esterni e interni a loro stessi che bloccano o muovono le loro esistenze.
fermati fermati
cos’è che vuoi
forse ameresti parlare con me

Non sempre l’ascolto è immediato, ma è seducente e se mettete da parte i semafori che ognuno di noi ha, potete cogliere la valenza musicale di Voices.
Non vi curate di noi e ascoltate.
Ciro Ardiglione

genere: alt rock
Rodolfo Montuoro
Voices
etichetta: AiMusic
data di uscita: 27 Aprile 2018
brani: 11
durata: 46’17”
album: singolo

In this article