Salvini: è sempre scontro con i magistrati

history 1 minuti di lettura

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha deciso di tenere vivo lo scontro con un altro potere dello Stato, quello giudiziario.
Come il suo ex-alleato nonché salvatore della Lega Silvio Berlusconi ha prima attaccato i giudici al momento della consegna dell’avviso di garanzia per il caso Diciotti, poi ha fatto un passo indietro e ora altri due avanti, smentendo il suo collega di governo Di Maio.
Adesso è la volta di Magistratura democratica che secondo il Ministro «sposa la campagna pro-immigrazione insieme, tra gli altri, a: Potere al Popolo, ONG, Cgil, Arci, Rifondazione Comunista e coop varie (compresa la “Baobab Experience” dove si erano rifugiati gli sbarcati della Diciotti)». La corrente della di sinistra della magistratura aveva definito e giustamente aggiungo io, «eversivi e intimidatori» i toni utilizzati dal ministro.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article