Salvini vuole leggi ancora più restrittive per migranti e rifugiati

history 1 minuti di lettura

Mentre con quello che sta accadendo per la Diciotti si continuano a violare la Costituzione, le leggi nazionali e internazionali e le Convenzioni internazionali, il ministro dell’Interno Matteo Salvini si prepara a chiedere un’ulteriore stretta su migranti e rifugiati attraverso il nuovo decreto in preparazione. La prima novità sarà l’allungamento dei tempi di detenzione dei cosiddetti irregolari nei Centri per i rimpatri (Cpr) dagli attuali 90 a 180 giorni. Inoltre si vuole eliminare la possibilità per un migrante di impugnare le decisioni sulle domande di protezione dopo che l’iter della prima è stato completamente espletato. E poi si vorrebbe dare solo ai migranti rifugiati o con protezione sussidiaria e non umanitaria la possibilità di entrare nello Sprar, il sistema di protezione e richiedenti asilo gestito dai Comuni. E poi si vuole restringere l’accesso ad alcuni servizi comunali

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article