Siria: tregua fragile e senza futuro

history 1 minuti di lettura

Una tregua niente di più. Una qualche soddisfazione politica per essersi mostrati come decisori di un accordo. Niente di più perché, come ha dichiarato qualche alto funzionario russo, se qualcosa va storto da Mosca interverranno. E Erdogan, nella dichiarazione congiunta, non si è tirato indietro accusando Assad per i crimini contro la popolazione e promettendo ritorsioni pesanti nel caso di attacchi all’esercito turco.
Sicuramente una tregua che da qualche respiro alla popolazione civile martoriata da anni.
Erdogan dal punto di vista militare non ottiene granché perché i siriani manterranno il controllo dell’autostrada M5 nella provincia di Idlib e non si ritireranno dai territori liberati ultimamente, cosa che dovranno fare le milizie appoggiate dai turchi.
Nel frattempo Erdogan trova rivincite al confine con la Grecia che non si tira indietro contro inermi migranti.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article