Lo stato del clima globale: nel 2021 temperature e innalzamento dei mari record

riscaldamento globale siccità
history 1 minuti di lettura

Petteri Taalas, segretario generale dell’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) ha dichiarato che “il nostro clima sta cambiando davanti ai nostri occhi. Il calore intrappolato dai gas serra indotti dall’uomo riscalderà il pianeta per molte generazioni a venire”. È chiaro leggendo il rapporto  sullo “Stato del clima globale” della OMM. Il livello medio dei mari ha raggiunto un nuovo record nel 2021. Nell’Antartide il buco dell’ozono è diventato per la prima volta di 24,8 milioni di kmq nel 2021. Eccezionali ondate di caldo hanno battuto i record nel Nord America e nel Mediterraneo: nella Valle della Morte (California) registrati 54,4 °C, a Siracusa in Sicilia siamo arrivati a 48,8 °C. Nel 2021 gli oceani si sono innalzati anche per lo scioglimento delle calotte polari e sono diventati più acidi. A livello globale, la temperatura media dell’anno scorso è stata di 1,11 gradi Celsius al di sopra della media preindustriale (1850-1900), siamo prossimi alla soglia di 1,5 gradi oltre la quale si prevede che gli effetti del riscaldamento diventino drastici. Funzionari delle Nazioni Unite hanno avvertito che la guerra in Ucraina minacciava gli impegni climatici globali.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article