Tigray: conquistata la capitale, inizia la guerriglia?

Etiopia Tigray Axum
history 1 minuti di lettura

Il fatto che l’esercito federale dell’Etiopia abbia conquistato Makallè, capitale regionale dei Tigray purtroppo non metterà fine alla guerra. E non aiuta nemmeno la posizione di Addis Abeba che non vuole mediazioni considerandola una questione interna al paese. E questo nonostante nella capitale etiope abbia sede l’Unione africana che si è offerta per mediare. Il governo si è solo reso disponibile ad aperture per organismi umanitari. Le notizie dal Tigray non sono controllabili per mancanza di comunicazioni indipendenti. Non ci sono numeri per vittime e feriti dopo l’attacco a Makallè, ma dall’inizio della guerra sono migliaia i morti. Per tutta la leadership del Fronte popolare di liberazione del Tigray (TPLF) sono stati emessi mandati di cattura. Ma come è del tutto probabile la maggior parte di loro, tra cui il capo Debretsion Gebremichael, sono fuggiti sulle montagne dove potranno riorganizzarsi per la guerriglia contro il potere centrale.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: