Tutti lo sanno di Asghar Farhadi

history 2 minuti di lettura

C’erano tutti gli elementi per un film dal pathos shakespeariano, un regista di talento Asghar Farhadi (Una separazione – Oscar miglior film straniero, Il passato, Il cliente), gli attori da Penélope Cruz a Javier Bardem a Ricardo Darín già interpreti di drammi dalla forte densità, alla storia di un rapimento di una ragazza e di una famiglia allargata con vecchi e potenti contrasti che riaffiorano. Ma la chimica di questi elementi non ha prodotto un film all’altezza delle premesse, nemmeno nella suspence per tutto quanto ruota attorno al rapimento dovrebbe produrre.

Siamo in un piccolo paese nella provincia della Rioja in Spagna dove arriva dall’Argentina per il matrimonio della sorella, Laura (Penélope Cruz) e i suoi due figli, accolta calorosamente ritrova tutti i suoi parenti. Durante i lunghi festeggiamenti del matrimonio va via l’energia elettrica e la figlia Irene (Carla Campra) viene rapita. Paco (Javier Bardem) è l’unico, nonostante l’opposizione di sua moglie Bea (Barbara Lennie), ad aiutarla fino in fondo anche per la relazione avuta in passato con Laura. Iniziano a venire a galla rancori e controversie, di cui anche tutto il resto del paese è a conoscenza e che si amplificano con l’arrivo del marito Alejandro (Ricardo Darin) da Buenos Aires.

una scana del film Tutti lo sanno di Asghar Farhadi

Se è felice la scelta dell’ambientazione di una cittadina periferica dove di una famiglia si percepiscono meglio i contrasti all’interno delle relazioni e la vividezza del passato è sempre presente, dall’altro i tempi che accompagnano la storia non sempre sono giusti a cominciare dalla prima parte che, tra l’arrivo nella cittadina e il matrimonio festa compresa, sembra non voglia finire mai prima della rottura dell’incanto provocata dal rapimento. A danno per esempio di una mancata esplosione delle reazioni della comunità cittadina dove tutti sanno.
Così come il regista semina dubbi nel corso della storia è anche vero che non si coglie, con la continuità necessaria, il pathos che le stesse relazioni e la drammaticità del rapimento richiederebbero anche per una recitazione non all’altezza dei protagonisti.
Un film con il quale Farhadi attraversa i generi della scrittura cinematografica, e se ne percepisce il valore, senza però che lo spettatore viaggi con il trasporto degli altri suoi film.
Ciro Ardiglione

Tutti lo sanno
anno: 2018
durata: 2h12
produzione: Spagna, Francia, Italia
distribuzione: Lucky Red
regia e sceneggiatura – Asghar Farhadi
direttore della fotografia – José Luis Alcaine
scenografia Clara Notari
costumi Sonia Grande
montaggio Hayedeh Safiyari
suono – Daniel Fontrodona, Gabriel Gutierrez, Bruno Tarriere
musiche originali Javier Limon
direttrice di produzione Angelica Huete

Interpreti e personaggi
Penelope Cruz – Laura; Javier Bardem – Paco; Ricardo Darín – Alejandro; Eduard Fernandez – Fernando; Barbara Lennie – Bea; Inma Cuesta – Ana; Elvira Minguez – Mariana; Ramon Barea – Antonio; Carla Campra – Irene; Sara Salamo – Rocío; Roger Casamajor – Joan; Jose Ángel Egido – Jorge

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: