Ucraina: ancora nessuno spiraglio per la pace

Guerra in Ucraina
history 1 minuti di lettura

Dal 24 febbraio 2022, quando cominciava l’invasione russa dell’Ucraina, secondo l’ONU, i civili morti sono più di 10.000 inclusi centinaia di bambini le cui vite sono state stroncate da bombardamenti con ogni mezzo. E sono diversi milioni gli sfollati interni e che sono fuggiti all’estero. E la guerra continua senza sosta soprattutto nell’Est dell’Ucraina. Se Macron ha fatto qualche dichiarazione che potrebbe presagire qualche apertura verso negoziati, è possibile che gli USA e la NATO vogliano lasciare la Russia in una guerra di logoramento. Jens Stoltenberg , Segretario generale della NATO lo scorso 16 giugno dichiarava che «gli alleati sono pronti a continuare a fornire all’Ucraina aiuti sostanziali e senza precedenti». Il premier britannico Boris Johnson in una visita a Kiev si è offerto di fornire addestramento alle truppe ucraine. L’UE accoglierà l’Ucraina, l’appoggio di Francia, Germania e Italia è senza esitazioni. E questo per la propaganda del Cremlino e di Putin è passo sbagliato. Al Forum economico di San Pietroburgo Putin ha proseguito i suoi attacchi all’Occidente e la sua visione come non fosse lui stesso uno dei responsabili delle crisi che colpiscono il mondo.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article