Ucraina: la diplomazia continua a tacere

Guerra in Ucraina
history 1 minuti di lettura

Settantaquattro giorni ininterrotti di morte e distruzione da quando è cominciata l’invasione russa dell’Ucraina. Non si registrano passi diplomatici di un qualche rilievo per poter pensare ad un cessate il fuoco. Intanto i combattimenti infuriano soprattutto nell’Ucraina orientale. Si teme che decine di civili ucraini siano morti dopo che un bombardamento aereo russo  ha distrutto una scuola che ospitava circa 90 persone nel suo seminterrato nel villaggio di Bilohorivka. L’Ucraina avrebbe iniziato una controffensiva in alcune aree orientali. Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha spiegato che “tutte le donne, i bambini e gli anziani” sono stati messi in salvo fuori dai sotterranei dell’acciaieria di Mariupol. Continua ad aumentare la lista delle sanzioni. Al G7 i partecipanti si sono impegnati ad eliminare gradualmente o vietare l’importazione di petrolio russo e a provare a isolare economicamente la Russia.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article