Ucraina: nessuna speranza per un cessate il fuoco

Guerra in Ucraina
history 1 minuti di lettura

La guerra va avanti senza soste. Nell’est dell’Ucraina l’esercito russo attacca pesantemente per controllare le città principali del Donbas. Il ministro degli Esteri russo Lavrov ha detto che la “liberazione” del Donbas è una “priorità incondizionata” per la Russia e che gli altri territori dell’Ucraina dovrebbero decidere autonomamente il proprio futuro. Prove di forza fuori del teatro di guerra: missili ipersonici testati da Mosca e sistemi di arma sofisticati e a lunga gittata in arrivo per l’esercito ucraino. Nulla di fatto sulle esportazioni di grano. Nella telefonata con il presidente francese Macron e il cancelliere tedesco Scholz, Putin si è reso disponibile alla ripresa dei colloqui ma vuole la rimozione delle sanzioni per lascar partire grano e fertilizzanti. I diplomatici dell’UE intanto non sono riusciti a concordare un embargo sul petrolio russo parte del sesto pacchetto di sanzioni dell’UE alla Russia. Il presidente turco Erdogan sta bloccando l’entrata di Finlandia e Svezia nella NATO perché ospitano persone legate al gruppo militante del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) e altri che ritiene terroristi ma anche perché hanno interrotto le esportazioni di armi ad Ankara dal 2019.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article