Ucraina: niente di nuovo per la pace

ucraina mappa
history 1 minuti di lettura

Non c’è nessun passo avanti concreto nella crisi Ucraina. Oggi a Kiev il cancelliere tedesco Olaf Scholz, ha detto che “l’ingresso dell’Ucraina nella NATO non è nell’agenda” ma ha anche ricordato che ci saranno “pesanti conseguenze” se la Russia invaderà l’Ucraina. Sempre oggi a Mosca c’è stata una messa in scena che ha rappresentato i colloqui (visibili in un filmato), tra il Presidente Vladimir Putin, il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov, e il ministro della Difesa, Sergei Shoigu, che facevano il punto e con il Presidente che chiede “Sergei Viktorovich, cosa ne pensi? Secondo te, c’è la possibilità di raggiungere un accordo con i nostri partner sulle questioni chiave che causano le nostre preoccupazioni?“. Intanto sul fronte occidentale continuano gli allarmi sul numero di truppe ammassate, sulle provocazioni russe che potrebbero innescare il conflitto, gli USA spostano l’ambasciata da Kiev a Leopoli, l’Italia che ha dato disponibilità ad inviare mille soldati sul fronte sud-est dell’Europa, in Lituania arriverà un piccolo contingente dal Regno Unito, …Vladimir Chizhov diplomatico russo a Bruxelles parla di diritto al contrattacco

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article