UE: il vaccino aggrava la confusione sotto il cielo di Bruxelles

vaccini covid-19
history 1 minuti di lettura

Sono ferme le somministrazioni del vaccino AstraZeneca alimentando malumori e confusione nella politica e ancor di più nella società. L’Istituto tedesco Paul Ehrlich ha messo pubblicamente a conoscenza le ragioni che hanno spinto la cancelliera Merkel a coordinarsi con altri capi di governo per sospendere, in via precauzionale, la somministrazione del vaccino AstraZeneca. L’Istituto scrive : “Abbiamo preso la decisione di sospendere le somministrazioni per via di un effetto collaterale superiore alla norma“. Ma alla fine lo stesso Istituto finisce con l’essere positivo. Macron non sembra aver gradito la fuga in avanti di Berlino che lo ha obbligato a seguire la sospensione. La Commissaria europea von der Leyen lascia in piedi le esportazioni di vaccini dall’UE a patto che ci sia reciprocità, ma dal Regno Unito non è uscita nessuna dose verso l’UE. Una strategia vaccinale messa sott’accusa: Manon Aubry, co-presidente del gruppo Gue/Ngl ha accusato pesantemente la von der Leyen perché “la strategia vaccinale della Commissione europea è tutta piegata agli interessi di Big pharma”.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article