Da Orlando a De Magistris: battaglia contro il decreto Salvini

Palermo
history 1 minuti di lettura

Abbiamo più volte contestato il decreto sicurezza voluto da Salvini che sotto molti punti di vista non è condivisibile e perché presenta qualche profilo di incostituzionalità. L’aver abrogato la protezione umanitaria sostituita da un permesso di soggiorno per alcuni casi e ridotto in macerie lo Sprar, il sistema che i Comuni avevano a disposizione per un’accoglienza e un’integrazione vera, sono tra le disposizioni più ingiuste. Se era già levata qualche voce tra i sindaci, come quella di De Magistris,ma è la decisione del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che ha dato disposizioni di non applicare alcune disposizioni tra cui quella che impedisce al richiedente asilo, pur in possesso di permesso di soggiorno, di potersi iscrivere all’anagrafe con la conseguenza, tra le altre, di non potersi iscrivere al Servizio sanitario nazionale ad alzare il tiro. A ruota diversi sindaci hanno alzato la voce e ci si attende che altri chiedano, ai loro uffici, di fare altrettanto.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article