Jair Bolsonaro all’attacco dell’Amazzonia

Brasile Amazzonia

Il presidente di estrema destra del Brasile, , come aveva detto in più occasione, voleva aumentare lo sfruttamento dell' denigrando per questo anche gli indigeni. Del resto tutte le tematiche ambientali e gli eventuali accordi ad esse collegate non fanno parte della politica di Bolsonaro.
Ieri la sua attenzione si è rivolta ai 17.000 kmq della riserva di Raposa Serra do Sol, al confine con il Venezuela e la Guyana, dove ci sono ingenti quantità di minerali a partire dall'uranio, insieme al metallo leggero niobio all'oro e ai diamanti. L'obbiettivo è il loro sfruttamento. A questo punto l'ecosistema sarà distrutto e cosa accadrà ai 17.000 indigeni che vivono nella di riserva di Raposa Serra do Sol?

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article