Ritornano le trivelle nei mari Puglia, Basilicata e Calabria

trivellazioni petrolio gas economia
history 1 minuti di lettura

Ne avevamo già avuto pesanti avvisaglie con l’occasione mancata dell’Ilva a Taranto che avrebbe potuto essere invece un svolta verso scelte di salute e di ambiente sani, per non parlare del Gasdotto Trans-Adriatico (Tap) e poi della Tav.
Lo scorso 7 dicembre il ministero dello Sviluppo economico di cui è capo Luigi Di Maio nel suo Bollettino ufficiale degli idrocarburi (Buig) concede tre permessi di sei anni alla società Global Med che in un’area di oltre 2.000 kmq nello Jonio può procedere a bucare con la tecnica air gun. Ci sono altre autorizzazioni che includono pozzi nel ravennate.
Mentre il governo, con il solito balletto, parla di un piano energetico basato sul rinnovabile e il ministro dell’Ambiente Sergio Costa scrive su Facebook: “Da quando sono Ministro non ho mai firmato autorizzazioni a trivellare il nostro Paese e i nostri mari e mai lo farò”.
L’ambiente non sembra proprio una priorità di questo governo.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article