Un monumento per il polpo Paul

stadio calcio
history 2 minuti di lettura

Chi non si ricorda di Paul, il mitico polpo che, durante i Mondiali in Sudafrica del 2010, ha indovinato i risultati di otto partite su otto (sette incontri della nazionale tedesca e il trionfo finale della Spagna)? Amato e odiato da scommettitori e tifosi, Paul è stato la star e il protagonista assoluto nel Mondiale scorso. Tutti hanno parlato di lui e tutti ne parlano ancora. Quando lo scorso 26 ottobre è venuto a mancare, in Spagna si è celebrato il suo funerale. La storia di Paul inizia nel 2008, quando, in occasione degli Europei, inizia a fare i pronostici, indovinando però solo quattro partite su sei. La consacrazione definitiva è avvenuta, appunto, nello scorso mondiale. Ma come faceva Paul a fare i pronostici? Il metodo era molto semplice: venivano immerse nell’acqua due vaschette con le bandiere delle due squadre e Paul, dopo aver nuotato, sceglieva su quale delle due vaschette “sedersi” e il pronostico era praticamente fatto.
Dopo la fine del Mondiale, il polpo Paul ha ricevuto addirittura una proposta da un’agenzia di scommesse russe (Ligastavok.com), disposta a  pagare centomila dollari per le sue prestazioni. Offerta rifiutata subito dall’acquario.
La Germania ha deciso di dedicargli un monumento per far si che tutti (anche le future generazioni) si ricordino di lui e delle sue esatte “previsioni” calcistiche. Inaugurata lo scorso 20 gennaio, la scultura è alta un metro e ottanta e rappresenta un polpo enorme “seduto” su un altrettanto pallone enorme. Il monumento si trova nel parco acquatico Sea Life di Oberhausen (Ovest) in un’area chiamata “L’angolo di Paul”, dove è esposta anche l’urna con le ceneri del cefalopode.
“E’ un monumento gigantesco, degno di una star” sottolinea un portavoce dell’iniziativa ad un’agenzia di stampa tedesca, la DPA.
Ora chi farà i pronostici nelle prossime competizioni? Questa domanda sorge spontanea. Niente paura, ci penserà il suo erede francese, Paul II. Il polpo vive nello stesso acquario che ha ospitato Paul I, ma riuscirà a ripercorrere le sue gesta o addirittura a fare meglio? Per scoprirlo non ci resterà che attendere.

Ylenia Marino

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article