Una pietra tombale sul futuro Stato palestinese

Striscia di Gaza nel 2015
history 1 minuti di lettura

Non che ce ne fosse bisogno dopo tutti questi anni di mancato rispetto delle risoluzioni ONU alle quali hanno colpevolmente contribuito gli USA e l’Europa, ma Israele tramite il suo Primo ministro, Benyamin Netanyahu in occasione delle celebrazioni per i 50 anni dall’inizio della colonizzazione di Gerusalemme Est, Cisgiordania e Gaza nel 1967 ha detto, riferendosi alle prime due, «siamo venuti qui per rimanerci per sempre». E poi ha rincarato la dose con il pretesto che oramai arma guerre in ogni dove: il controllo dei Territori palestinesi serve per bloccare i tentativi dell’islam radicale di destabilizzare il Medio Oriente.
Una pietra tombale su un futuro Stato palestinese.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article