USA e Iran: prove incerte di dialogo

iran Qom
history 1 minuti di lettura

Dall’arrivo alla Casa Bianca di Biden che la politica USA nei confronti dell’Iran ha ammorbidito toni e azioni. Oggi il Consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan ha detto in un’intervista alla CBC che Washington ha avviato una comunicazione con Teheran sui cittadini americani detenuti in Iran. Una detenzione – definita “ingiusta e illegale” – di cittadini con la doppia cittadinanza arrestati con l’accusa di spionaggio.
Per quanto le posizioni siano distanti è un altro possibile tassello verso una soluzione diplomatica, alla quale ha fatto esplicito riferimento l’amministrazione americana, per tornare a discutere dell’Accordo sul nucleare del 2015 e dal quale Trump era uscito. Teheran vuole prima la revoca delle sanzioni. Qualche giorno fa gli USA hanno bloccato il supporto alla coalizione sunnita che in Yemen combatte i ribelli sciiti sostenuti dall’Iran. Mentre Josep Borrell, responsabile della politica estera Ue, ha dato la disponibilità per nuovi colloqui tra le parti da svolgersi in Europa.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: