Yemen: la guerra non si ferma

Yemen bandiera
history 1 minuti di lettura

La guerra in Yemen, secondo l’ONU, dal 2014 ha causato finora oltre 230.000 morti. La popolazione soffre indicibilmente e l’80% di essa dipende dagli aiuti umanitari. Papa Francesco ha espresso “dolore e preoccupazione per l’ulteriore inasprimento delle violenze” e ha chiesto ai fedeli di pensare “ai bambini, senza educazione, senza medicine, affamati”. Il 30 dicembre una serie di esplosioni nell’aeroporto di Aden ha provocato la morte di una trentina circa di persone e ferito un altro centinaio. Questo accadeva poco prima dell’arrivo dei ministri del nuovo governo unitario nato dopo l’accordo in Arabia Saudita, attore principale di questa guerra insieme all’Iran che sostiene i ribelli sciiti Houti dal 2014. La risposta della coalizione contro i ribelli, guidata dall’Arabia Saudita, non si è fatta attendere.
L’attentato lo si colloca in un Medio Oriente sull’orlo della deflagrazione dopo l’asfissiante accerchiamento dell’Iran messo in atto da americani, sauditi e israeliani. Trump potrebbe tentare, secondo quanto scritto su The Atlantic, un’uscita dalla Casa Bianca drammaticamente incendiaria.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article